Ultime NEWS sulle GUIDE
Osterie Slow Food 2022

Osterie Slow Food 2022

L’edizione 2022 della guida Osterie d’Italia di Slow Food assegna le Chiocc...
Anteprima Guida Espresso 2020

Anteprima Guida Espresso 2020

Ecco i premiati e tutte le novità della nuova edizione
Chef francese Veyrat rinuncia alle stelle Michelin

Chef francese Veyrat rinuncia alle stelle Michelin: «Siete dei dilettanti»

La furia dello Chef Marc Veyrat si abbatte sugli esperti della guida Michel...
Momento magico per la cucina dei Paesi Nordici

Momento magico per la cucina dei Paesi Nordici

Dopo il primo posto conquistato dalla Danimarca al Bocuse d'Or la guida Mic...

Amate il pianeta food in ogni suo aspetto e avete uno sguardo aperto, curioso e critico per sondarne tutti i dettagli?
L'Associazione ha bisogno di appassionati come te. Ma non occorre solo passione. Il critico gastronomico è una figura scevra da preconcetti, simpatie o antipatie, che sappia comprendere le difficoltà dell’altra parte senza necessariamente giustificare. Insomma, la nostra sono guide che parlano di food, in ogni suo aspetto, compreso il contesto in cui viene servito.
Se ti senti pronto, se sei disposto a metterti in gioco e hai voglia di partecipare, allora sei la persona che stiamo cercando.


Amate il pianeta food in ogni suo aspetto e avete uno sguardo aperto, curioso e critico per sondarne tutti i dettagli?
L'Associazione ha bisogno di appassionati come te. Ma non occorre solo passione. Il critico gastronomico è una figura scevra da preconcetti, simpatie o antipatie, che sappia comprendere le difficoltà dell’altra parte senza necessariamente giustificare. Insomma, la nostra sono guide che parlano di food, in ogni suo aspetto, compreso il contesto in cui viene servito.
Se ti senti pronto, se sei disposto a metterti in gioco e hai voglia di partecipare, allora sei la persona che stiamo cercando.

Per gli amanti del Formaggio a Bra torna Cheese

Formaggio "Naturale è possibile" a Cheese dal 20 al 23 settembre a Bra

Bra torna Cheese, la manifestazione biennale dedicata al formaggio firmata Slow Food.
Appuntamento dal 20 al 23 settembre per una quattro giorni che animerà l'intera cittadina cuneese, tra degustazioni, mercati, cene e incontri.

Il tema di quest'anno? "Naturale è possibile". Ecco allora un viaggio all'insegna della biodiversità di enzimi e batteri, nelle produzioni naturali del formaggio, ma anche del vino. Tra le novità di questa edizione, l'area dedicata ai fermier: piccole realtà agricole che lavorano solo il latte dei propri animali, con fermenti autoprodotti o senza fermenti selezionati, e che praticano per lo più il pascolo. 

Nuova pure l'area dedicata ai salumi privi di nitriti e di nitrati e al pane a lievito madre. Non mancherà lo spazio con focus sui caci naturali in degustazione nella Gran sala dei formaggi e l’Enoteca, con 600 etichette da cui attingere anche una buona selezione di sorsi Triple A. 

Debutta a Cheese, poi, la Fucina Pizza Pane e Pasticceria, un'area dedicata alle connessioni tra lievitazioni e latticini, con dodici appuntamenti tematici declinati al femminile. 

Da non perdere il consueto Mercato italiano e internazionale, con più di 300 espositori provenienti da tutto il globo, oltre alla Via degli affinatori e alla Piazza del Gelato, con le creazioni dei gelati con i presìdi.

Tra le attività, segnaliamo il laboratori del gusto, con focus su diversi temi, dal pairing con i vini all'analisi dei formaggi nazionali e internazionali. Qualche esempio? Si va da Barbaresco e il Parmigiano Reggiano di montagna (in programma il 20 settembre) a I bianchi piemontesi incontrano il latte delle bufale campane, tra mozzarelle, ricotte euna creazione vintage, con la partecipazione dello chef Vittorio Fusari (previsto il 22 settembre).